Alcune parole tedesche che non esistono in italiano

By on June 5, 2014
parole tedesche che non esistono in italiano

parole tedesche che non esistono in italianoIl tedesco è una lingua difficile. Deutsche Sprache, schwere Sprache, così dicono gli stessi autoctoni. È vero che la grammatica a volte ci sembra impossibile e che rinunciamo a leggere ad alta voce le parole che hanno più di 20 lettere, ma il tedesco è una lingua affascinante. Con l’amore per la precisione nei termini che non confonde un’uscita che si prende a piedi (Ausgang) con un’uscita che si prende con un’auto (Ausfahrt), il tedesco è una lingua fatta di concetti e concetti che richiamano altri concetti con catene logiche talmente ovvie che ci si chiede come sia possibile non averci pensato anche in altre lingue. Infatti esistono moltissime parole tedesche che non esistono in italiano o in altre lingue.

Ecco qui alcuni esempi:

Torschlusspanik
Panico che generano le porte che si chiudono. Ovviamente si parla di porte figurate. Avete presente quella sensazione senza nome, di stare invecchiando e che tutte le possibilità che avevate davanti quando eravate giovani si stanno via via affievolendo? Ecco, un nome ce l’ha in tedesco è die Torschlusspanik.

Schadenfreude
È il rallegrarsi per le disgrazie altrui. In Italia non siamo certo immuni da questo sentimento un po’ meschino, che ci porta ad essere felici quando a qualcun’altro le cose vanno male, ma non abbiamo una parola per descriverlo. Per fortuna ci pensano i tedeschi.

Zweisamkeit
Avete presente quando vi innamorate di una persona, e volete passare soli con lui o lei il resto del vostro tempo? Un amore isolato dal mondo, ecco la Zweisamkeit. La parola ha origine da Einsamkeit, che vuol dire solitudine. Basta sostituire il suffisso Ein con Zwei ed ecco come si descrive un sentimento completamente diverso. E poi non dite che i tedeschi non sanno esprimere l’amore.

Treppenwitz
Quante volte vi è capitato di trovare la risposta giusta a una discussione quando era ormai troppo tardi? Ecco la Treppenwitz. La parola deriva dall’unione di Treppen (scala) con Witz (arguzia, scherzo, battuta). Un’arguzia che ci viene in mente quando abbiamo ormai siamo sulle scale pronti a lasciare la casa ed è troppo tardi per dirla. In Francese c’è una corrispondenza, coniata da Diederot “esprit d’escalier.”

Gemütlichkeit
È traducibile con comodità, ma il significato non si limita a questo: è un senso di appagamento che deriva quando ci si sente accolti, sereni e
Nella versione tedesca del Libro della Giungla della Disney (1968), Baloo usa “Gemütlichkeit” nella sua canzone (da noi tradotta come “Lo stretto indispensabile”). Ecco un ottimo contesto per l’uso di questo termine.

 

Se trovate l’argomento interessante, leggete “Piccolo Viaggio nell’anima tedesca” di Vanna Vannucci e Francesca Pedrazzi, libro da cui questo articolo trae spunto.

 

 

Diana

About Italiani Germania